20 giugno 2016

Storie Seriali | Finali di stagione: The Vampire Diaries vs Supernatural...seriously?

Buonasera a tutti! Questo post arriva in super mega ritardo rispetto all'argomento trattato, però mi scocciava cestinarlo dato che ormai era pure quasi pronto.
Come da titolo, oggi si parla di serie tv! Io ci provo a fare la spettatrice fedele e appassionata, a seguire bene la trama e i colpi di scena invece di perlinare mentre sto di fronte allo schermo...ma ecco, sono perplessa.
Sono sempre più convinta che dopo 4 o 5 stagioni (tranne in rari casi che vi dirò se mi verranno in mente) si cade (e scade) nella confusione e in alcuni casi nel nonsense...o nel ridicolo. Insomma, dopo un po', per quanto tutti amiamo i personaggi di turno, arriva l'ora di smettere di farli resuscitare.


The Vampire Diaries

Allooora...a me TVD non è mai piaciuto granchè. Dopo anni sto ancora qui a chiedermi cosa mi spinga a mettermi ogni volta al computer e sorbirmi 40 minuti di a.la sfiga cosmica di Elena che mi ha portato a domandarmi più volte "ma un bel po' di portafortuna da distribuire ai membri della tua famiglia no?", b.la pesantezza di Stefan in versione "vampiro con una coscienza", c.le cavolate che ogni volta combina Damon e per risolvere le quali tuuutti gli altri si incasinano ancora di più proprio quando magari avevano raggiunto la pace mentale (cosa non presente solo in TVD ma qui è da 24mila stagioni che si ripete la stessa solfa).
Probabilmente l'unica cosa a farmi andare avanti sono stati i Kattivi. Aaaahh i bei tempi di Klaus, Kai e della compiantissima Katherine! Mi mancate!



Con l'arrivo della settima stagione, tolta di mezzo quella piagnona di Elena ero gasatissima e mi aspettavo notevoli sorprese...chissà perchè poi.
Quello a cui invece ho assistito è una trama quasi assurda, i soliti schemi triti e ritriti (vedi punto c. sopra), l'assenza di cattivi (dai...vogliamo davvero paragonare quei cucciolini degli eretici a un Klaus Mikaelson?), Bonnie che ha preso il posto di Elena come più salvata in extremis della serie, e i due fratelli che si aggirano spaesati e boh..non ho capito cosa fanno di concreto. 
Mi è sembrato di passare tutta la stagione assistendo al ripetersi delle stesse cose: qualcuno fa una stupidata, ci vanno di mezzo gli altri, fuga, gente in fin di vita, tentativi di aggiustare le cose che complicano ancora di più la situazione, gente che si salva per un pelo ma adesso qualcun altro è in pericolo e si torna da capo.
Qualcuno che si salva? Enzo...ma solo perchè mi piace il suo accento. Ok, in effetti ho un debole per lui fin dall'inizio.
Eleggere un peggiore è invece praticamente impossibile. Matt Donovan non lo prendo neanche in considerazione perchè son 7 stagioni che non ne combina una giusta e qui si mette pure a fare il duro (senza riuscirci). 
E quel finale?? Io boh proprio.



Supernatural

Supernatural invece mi ha entusiasmato fin dal primo episodio. Ve lo ricordate quando i fratelli incontravano "banali" fantasmi e cose del genere?
Nel corso di queste 11(!) stagioni li abbiamo visti resuscitare più volte, essere posseduti da entità varie ed eventuali e abbiamo conosciuto e amato altri personaggi...sì, parlo di Cass e Crowley. <3
Eppure, ho trovato quest'ultima una stagione sottotono rispetto, con una storyline e alcune soluzioni non all'altezza di quelle passate. Insomma, io li adoro...ma credo che sia tempo per i Winchester di andare in pensione. 



Avete apprezzato le ultime stagioni di Supernatural e The Vampire Diaries o, come me, siete tra i delusi? C'è qualche telefilm che avreste proprio fatto finire prima?

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento e mi farai felice. :)