14 luglio 2017

5 cose che...5 libri con meno di 200 pagine che consiglio


5 cose che... è una rubrica settimanale ideata dal blog Twins Books Lovers. Ogni venerdì proporrò una lista di 5 cose seguendo il tema della settimana.

Buondì!
Anche questa settimana non manca l'appuntamento con la rubrica 5 cose che!
Continuate a leggere perchè oggi vi consiglierò delle piccole perle libresche.

1. Sette minuti dopo la mezzanotte, Patrick Ness

Inizio dal più lungo: 192 pagine. Un gioiello: profondo e toccante, ma allo stesso tempo magico e affascinante. [RECENSIONE]

Una notte di luna e brezza leggera, il piccolo Conor si sveglia di colpo sentendo bussare alla finestra della sua cameretta. Terrorizzato, allunga l'orecchio per cogliere qualche rumore sospetto dal piano di sotto. Nulla. Sono passati sette minuti dalla mezzanotte. D'un tratto, sente chiamare il suo nome. Conor è preso dal panico: potrebbe essere l'apparizione spaventosa che da giorni lo tormenta nel sonno, l'incubo che viene a trovarlo da quando sua madre ha iniziato le cure mediche. Invece, quando si fa coraggio e si sporge dalla finestra, trova ad attenderlo un mostro. Un mostro tutto particolare, però, senza artigli o denti aguzzi.È semplicemente un albero. Antico e selvaggio, una creatura che sembra uscita da un altro tempo. Il mostro è pronto a stringere un patto con lui: nelle notti successive racconterà a Conor tre storie, di quelle che aiutano a uccidere i draghi che ognuno di noi nasconde nel fondo del proprio animo, storie che spingono ad affrontare le paure più grandi. Ma in cambio la creatura misteriosa vuole da lui una quarta storia, un racconto che deve contenere e proteggere la cosa più pericolosa di tutte: la verità.


2. Albion. Il principe spezzato, Bianca Marconero

190 pagine. Il Principe Spezzato è la novella che si colloca dopo il secondo volume della serie, Ombre. Un libro che tutti noi fan di Albion aspettavamo e che non delude, anche se spezza il cuore.

Riccardo, 99 minuti prima della fine. Morgana, 1167 giorni prima dell'inizio. Un conto alla rovescia verso l'inevitabile. Il racconto di due vite legate per spezzarsi. Due strade che portano verso un unico istante, che è una fine e un inizio. "Albion: Il principe spezzato" narra l'antefatto della saga. Accanto a Riccardo e Morgana si muovono i personaggi che hanno reso unica la saga.


3. Coraline, Neil Gaiman

Chi non conosce il film tratto da questo libro? Una fiaba moderna, dai toni dark e intriganti. 184 pagine. [RECENSIONE]

In casa di Coraline ci sono tredici porte che permettono di entrare e uscire da stanze e corridoi, e poi ce n'è una, la quattordicesima, che dà su un muro di mattoni. Oltre quel muro dovrebbe esserci un appartamento vuoto, ma... Sarà vero? Perché un giorno Coraline scopre che dietro la porta si apre un corridoio scuro, e alla fine del corridoio c'è una casa identica alla sua, e nella cucina della casa vive una donna uguale a sua madre. Quasi uguale, anzi, perché al posto degli occhi ha due lucidi bottoni, attaccati con ago e filo. Amorosa e attenta, l'altra madre le chiede di diventare sua figlia: in cambio avrà tutto ciò che desidera e anche di più. Ma Coraline, bambina saggia e intrepida, capisce subito di essere finita in una ragnatela fatta di nebbia e tenebra. E sa che toccherà a lei sconfiggere il buio e liberare i prigionieri dell'altra madre...


4. Dov'è finita Audrey?, Sophie Kinsella

Sempre sulle 180 pagine, ma genere completamente diverso: Dov'è finita Audrey riesce ad essere un romanzo divertente e delicato al tempo stesso. Si discosta sicuramente dalla consueta produzione della Kinsella ma, onestamente, credo che sia la sua opera più riuscita. [RECENSIONE]

Audrey ha 14 anni ed è da tempo che non esce più di casa. Qualcosa di brutto è successo a scuola, un episodio di bullismo che l'ha profondamente segnata e ora lei è in terapia per rimettersi da gravi attacchi d'ansia e panico che non le permettono di avere contatti con il mondo esterno. Per questo indossa perennemente dei grandi occhiali scuri, il suo modo di proteggersi e sfuggire al rapporto con gli altri. Il fratello invece è un simpatico ragazzino ossessionato dai videogiochi che, con grande disperazione della madre nevrotica, non si stacca un attimo dal suo computer e dal suo amico Linus che condivide la sua stessa mania. Ma quando Audrey incontra Linus nasce in lei qualcosa di diverso... deve poter trovare un modo per comunicargli le sue emozioni e le sue paure. Sarà questa scintilla romantica ad aiutare non solo lei, ma la sua intera famiglia scombinata. Dov'è finita Audrey? è un romanzo caratterizzato da una grande empatia in cui si ride tanto e ci si commuove e in cui Sophie Kinsella riesce magistralmente a alternare momenti di puro humour a momenti più seri e teneri con grandissima sensibilità.


5. Gilded Ashes, Rosamund Hodge

Per chi legge in inglese, Gilded Ashes è un originale retelling di Cenerentola di sole 80 pagine. Il primo libro di Rosamund Hodge non mi aveva convinto granchè perchè, nonostante le buone idee, era tutto molto confuso. Con Gilded Ashes e con Il sentiero del bosco incantato, è riuscita invece a farmi cambiare totalmente idea.  [RECENSIONE]


Menzione Speciale: Il Grande Gatsby, Francis Scott Fitzgerald

Ci credete? Il Grande Gatsby ha solo 182 pagine. Se non l'avete ancora letto, ve lo consiglio assolutamente.

Chi è il misterioso e ricchissimo vicino di casa di Nick Carraway, a West Egg? E perché passa tanto tempo a fissare quella piccola luce verde che brilla su uno dei moli dell'altra sponda della baia? Il filo conduttore del capolavoro di Francis Scott Fitzgerald è il sogno impossibile cullato da Jay Gatsby. L'ambizioso giovanotto, che ha saputo conquistarsi con tutti i mezzi, leciti e no, prestigio, ricchezza e rispettabilità, vuol far rivivere l'amore fiorito un tempo tra lui e Daisy che un giorno lo ha respinto, povero e senza prospettive, per sposare il rampollo di una delle grandi famiglie americane. Ma i sogni più sono belli e meno hanno la possibilità di avverarsi.


Se volete partecipare anche voi alla rubrica condivisa delle #5coseche potete iscrivervi commentando il post introduttivo su Twins Books Lovers (qui) e unirvi al nostro gruppo Facebook!

8 commenti:

  1. Quello della Kinsella mi manca.
    Albion è nel lettore ma devo ancora leggere il secondo!
    Coraline non lo conosco ma sei già la seconda che lo nomina...mi sa che devo rimediare subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il secondo di Albion è fantastico! *_*

      Elimina
  2. Sette minuti dopo la mezzanotte non mi ha convinta fino in fondo, carino ma mi aspettavo una storia più emozionante. Credo sia un mio problema visto che è piaciuto a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato! Per me invece è stato il contrario: l'ho trovato molto emozionante e allo stesso temo raccontato con delicatezza.

      Elimina
  3. Ciao Elsa!
    "Sette minuti dopo la mezzanotte" sembra davvero fantastico: me lo segno! *__*
    "Dov'è finita Audrey?" sembra interessante visto i temi trattati: è ora che mi legga qualcos'altro della Kinsella dopo "La ragazza fantasma", dunque mi hai dato un ottimo spunto! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale! Spero piaceranno anche a te! Quello della Kinsella mi ha stupito perchè si discosta abbastanza dagli altri suoi romanzi che tendono ad essere un po' più "frivoli" e senza pensieri.

      Elimina
  4. Ciao Elsa!! Coraline è davvero bellissimo, l'ho amato anche io!! Dov'è finita Audrey l'ho letto ma non lo ricordo molto bene, sicuramente però mi era piaciuto.. Sette minuti dopo la mezzanotte spero di leggerlo presto perché mi ispira un sacco!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaooo! Sette minuti dopo la mezzanotte ti conquisterà, ne sono sicura! <3

      Elimina

Lascia un commento e mi farai felice. :)