4 agosto 2017

5 cose che...5 libri con più di 500 pagine che consiglio


5 cose che... è una rubrica settimanale ideata dal blog Twins Books Lovers. Ogni venerdì proporrò una lista di 5 cose seguendo il tema della settimana.

Buongiorno!
Torno con la rubrica del venerdì 5 cose che, in cui stiliamo una lista 5 cose relative a libri, cinema o serie tv. Qualche settimana fa vi ho consigliato 5 libri con meno di 200 pagine; oggi è il turno di romanzi più corposi!


1. Il Dardo e la Rosa, Jacqueline Carey

888 pagine. Una storia epica: avventurosa e affascinante, con elementi fantasy e romance. I primi capitoli sono un po' lenti, anche perché ci si deve abituare all'ambientazione particolare, ma si entra presto nel vivo della storia e le restanti pagine scorrono più che bene. Per ora sono ferma al primo volume, ma è una serie che intendo assolutamente continuare!

Terre D'Ange: un regno fondato dagli angeli e popolato da individui in cui una bellezza mirabile si accompagna a un'incondizionata libertà fisica e mentale. Un unico precetto guida infatti le Tredici Case che lo dominano: Ama a tuo piacimento. Destinata sin dalla tenera età a servire in una delle Case, Phèdre è nata con una piccola macchia scarlatta nell'occhio sinistro. Per molti, un difetto irrimediabile. Per altri, un segno rarissimo e sconvolgente: il Dardodi Kushiel, il marchio che contraddistingue le "anguissette", coloro che possono mescolare la sofferenza e il piacere per natura e non per costrizione. Ma quando il nobile Delaunay la riscatta, il futuro di Phèdre si apre verso l'ignoto: non consumerà i suoi giorni come perfetta cortigiana, diventerà una spia. Il regno di Terre d'Ange, infatti, è inquieto e agitato, e Delaunay vuole scoprire chi sta tramando nell'ombra...


2. Il Cavaliere d'Inverno, Paullina Simons

Il Cavaliere d'Inverno è un romance storico struggente e appassionato. Finirete le quasi 700 pagine di questo romanzo in pochissimi giorni, ma la sua storia vi rimarrà sicuramente impressa. Anche i due volumi successivi della serie contano più di 500 pagine.
Leningrado, 1941. In una tranquilla sera d'estate Tatiana e Dasha, sorelle ma soprattutto grandi amiche, si stanno confidando i segreti del cuore, quando alla radio il generale Molotov annuncia che la Germania ha invaso la Russia. Uscita per fare scorta di cibo, Tatiana incontra Alexander, un giovane ufficiale dell'Armata Rossa che parla russo con un lieve accento. Tra loro scatta subito un'attrazione reciproca e irresistibile. Ma è un amore impossibile, che potrebbe distruggerli entrambi. Mentre un implacabile inverno e l'assedio nazista stringono la città in una morsa, riducendola allo stremo,Tatiana e Alexander trarranno la forza per affrontare mille avversità e sacrifici proprio dal legame segreto che li unisce.


3. Jane Eyre, Charlotte Brönte

Quando si inizia a leggere il romanzo di Charlotte Brönte, si fa solo vagamente caso al fatto che sia lungo ben 543 pagine perché ci si ritrova subito catturati dalla narrazione. La protagonista è una delle figure femminili migliori della letteratura di tutti i tempi e sempre attuale. 


4. Il nome della rosa, Umberto Eco

Un capolavoro che non ha bisogno di particolari presentazioni. 533 pagine.

La vicenda si svolge nel medioevo, nell’arco di sette giorni, in un monastero benedettino in una località imprecisata del nord Italia.

Guglielmo da Baskerville, monaco francescano, ex-inquisitore e consigliere dell’Imperatore, si reca insieme al giovane benedettino nonché voce narrante Adso da Melk, in un’abbazia allo scopo di partecipare ad un’importante riunione che vede contrapposti i francescani, fautori della povertà del Cristo, e la delegazione papale. Questo incontro era stato organizzato allo scopo di permettere alle due parti di trovare un accordo.
L’abbazia vive ore tormentate. Subito dopo il loro arrivo, l’Abate chiede a Guglielmo di indagare sulle cause della morte violenta di uno dei suoi conventuali. In effetti durante la notte, Adelmo da Otranto, un giovane monaco, è caduto dall’edificio, un’imponente costruzione nella quale si trovano sia il refettorio che l’immensa biblioteca dell’abbazia.
Nonostante la libertà di movimento concessa all’ex inquisitore, si susseguono altre morti e tutte sembrano ruotare intorno alla biblioteca e ad un misterioso manoscritto. Questa biblioteca, tra le più grandi della cristianità, è costruita come un labirinto, un luogo segreto, allo scopo di proteggerla dagli intrusi. Non è concesso loro di visitarla: solo lo scriptorium è accessibile. La situazione è complicata dall’imminente convegno e dalla scoperta di due eretici della setta dei Dolciniani, rifugiati presso l’Ordine dei Benedettini. In questa atmosfera inquietante, Guglielmo e Adso si avvicinano sempre più alla verità, fino a scoprire il misterioso manoscritto…


5. serie The Infernal Devices, Cassandra Clare

I libri della trilogia The Infernal Devices, prequel di quella con Clary e Jace, conta in tutto circa 1548 pagine, con il terzo volume, La Principessa, che supera abbondantemente le 500. Se non siete rimasti molto convinti dalla saga principale della Clare, questa invece vi conquisterà: la storia è avvincente e si dispiega uniformemente nei tre volumi, i personaggi sono fantastici, l'ambientazione è una Londra vittoriana dominata da elementi steampunk.




Se volete partecipare anche voi alla rubrica condivisa delle #5coseche potete iscrivervi commentando il post introduttivo su Twins Books Lovers (qui) e unirvi al nostro gruppo Facebook!

10 commenti:

  1. Ho letto solo TID (<3), gli altri conto di recuperarli prima o poi *_*

    RispondiElimina
  2. Anch'io ho messo Cassandra Clare e Il nome della rosa. Jane Eyre anche è un bellissimo libro!

    RispondiElimina
  3. Ciao! Ho letto Jane Eyre molti anni fa, al liceo e non ricordo quasi nulla.
    Dovrei riprenderlo, è un libro fondamentale per chi come me ama la letteratura inglese <3
    The Infernal Devices è la migliore trilogia della Clare. I sei libri successivi sono belli, ma personaggi come Tessa, Jem e Will s'incontrano raramente.
    E' al pari della Rowling nel mio cuoricino XD
    Un salutone
    Leryn

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Che bello però leggere romanzi come Jane Eyre al liceo! Su TID sono totalmente d'accordo con te! <3

      Elimina
  4. Ciao Elsa!! Mi fa molto piacere trovare Il dardo e la rosa anche tra le tue scelte!! Io li ho letti tutti e tre ma mi piacerebbe rileggerli e continuare con la seconda trilogia che ho scoperto solo di recente.
    Jane Eyre, semplicemente meraviglioso!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gioia! :) Il Dardo e la Rosa è stupendo! Anzi, penso che prima di iniziare gli altri due libri farò una rilettura. ^_^

      Elimina
  5. L'unico che devo ancora leggere è Jane Eyre, ma tra tutti gli altri quello che consiglierei anch'io è il primo, ho davvero amato quella trilogia! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jane Eyre merita tantissimo, leggilo leggilo! ^_^

      Elimina

Lascia un commento e mi farai felice. :) Non si accettano insulti, offese varie e spam.