16 novembre 2014

Diario di una lettrice in incognito #1


Buonasera domenicale a tutti voi!
Le rubriche del mio blog stanno cominciando di nuovo ad essere abbastanza disordinate...in questo somigliano alla mia camera!!
Nel tentativo di mettere un po d'ordine (almeno qui...la mia camera ormai è una battaglia persa) ho deciso di dedicare una rubrica tutta alle letture che ho fatto. E di ampliare un po' il recap mensile perchè lasciandolo con i soli post pubblicati era noiosissimo!

Anyway, è tutto work in progress! Anche in questo momento non ho idea di come intitolare questa nuova rubrica: help!!

Vi lascio alle letture di questa prima metà del mese e ai miei mini-commenti!


Colpa delle Stelle, John Green


Trama: Hazel ha sedici anni, ma ha già alle spalle un vero miracolo: grazie a un farmaco sperimentale, la malattia che anni prima le hanno diagnosticato è ora in regressione. Ha però anche imparato che i miracoli si pagano: mentre lei rimbalzava tra corse in ospedale e lunghe degenze, il mondo correva veloce, lasciandola indietro, sola e fuori sincrono rispetto alle sue coetanee, con una vita in frantumi in cui i pezzi non si incastrano più. Un giorno però il destino le fa incontrare Augustus, affascinante compagno di sventure che la travolge con la sua fame di vita, di passioni, di risate, e le dimostra che il mondo non si è fermato, insieme possono riacciuffarlo. Ma come un peccato originale, come una colpa scritta nelle stelle avverse sotto cui Hazel e Augustus sono nati, il tempo che hanno a disposizione è un miracolo, e in quanto tale andrà pagato.

Ogni tanto mi ricordo di leggere qualche libro della mia wishlist..! Ho letto su questo romanzo pareri quasi del tutto positivi e sì, ha conquistato anche me. Descriverlo e confinarlo in una categoria mi risulta difficile: mi ha fatto riflettere, sorridere e piangere.




VALUTAZIONE



  I segreti di Coldtown, Holly Black


Trama: Ti svegli la mattina dopo una festa: sei stesa in una vasca da bagno, la tenda tirata, intorno un profondo silenzio. Gli altri staranno ancora dormendo? Quando ti alzi e giri di stanza in stanza, scopri che durante la notte è successo qualcosa di tremendo. Legato a una sedia, trovi un misterioso ragazzo dagli occhi rossi. Vicino a lui, vivo e ammanettato, c'è Aidan, il tuo ex: appena provi a liberarlo, ti assale in preda a una fame atavica. Tutto questo non è normale, neppure se ti chiami Tana e sei nata in un mondo molto simile al nostro, un mondo in cui le persone si trasformano in mostri assetati di sangue e vivono confinati nelle Coldtown. Li chiami vampiri, ma potrebbero avere anche altri nomi. Molti di loro sono celebrità, li trovi ogni sera in televisione: tutti i canali trasmettono in diretta le loro feste più trasgressive. Ora non puoi più evitarli, e hai solo ottantotto giorni per salvarti: ma a quanto sei disposta a rinunciare per tenere in vita ciò che non vuoi perdere?

Di questa autrice ho in wishlist da tempo immemorabile il libro Doll Bones e finora non avevo letto niente di suo. È stata una bella scoperta: mi piace il suo stile e soprattutto mi è piaciuto in questo libro lo spunto da cui è partita.  

VALUTAZIONE 

Il mio sbaglio preferito, Chelsea M. Cameron

Trama: Due segreti. Una scommessa. Chi cederà per primo?
Fin dal loro primo incontro, Taylor Caldwell non sa se desidera baciare o prendere a pugni Hunter Zaccadelli, il suo nuovo coinquilino.
Da una parte hunter è un affascinante ragazzo dagli occhi blu, irresistibile  e pieno di charme. Dall'altra è il tipico bad boy, con la chitarra sempre in mano e il corpo coperto di tatuaggi. Forse è per questo motivo che Taylor ha paura di innamorarsi di lui, non vuole restare scottata e quindi è necessario che Hunter se ne vada...prima che sia troppo tardi.

Non è proprio il mio genere preferito, ma soprattutto: se io accogliessi così il mio nuovo coinquilino mi porterebbero di corsa alla neuro.
 A parte questo, le battute tra i due protagonisti mi hanno divertito molto e alla fine è stata una lettura piacevole.

VALUTAZIONE


6 gradi di separazione, Federica Nalbone


Trama: Il peso di un segreto porta Arianne alla Mogove High School, una scuola privata che le permetterà di rimanere un anno lontano da casa e da qualsiasi persona lei abbia mai conosciuto. Al suo arrivo, però, scopre con grande sorpresa la presenza delle cugine Juls e Myranda, perse di vista ormai da anni dopo aver trascorso l'infanzia come sorelle. Le loro personalità differenti sembrano complementari, tanto da spingerle le une verso le altre, proprio come un tempo, e tanto da attirare le attenzioni di ulteriori persone intorno a loro. Su tutti, Richard Evans, che dimostra aperta e gratuita ostilità nei confronti di Arianne; eppure è sempre intorno a lei, forse a causa delle lezioni in comune, forse perché la osserva più di quanto desideri ammettere. Lei lo cerca sempre, ne è ossessionata e, fra timori e scontri, fra loro sboccia qualcosa di inaspettato che non può più essere negato.

Il titolo mi ispirava tantissimo e anche la teoria in sè, dei 6 gradi di separazione appunto, trovo che sia intrigante. Quindi quando ho preso in mano il libro, o meglio quando ho aperto l'ebook, mi aspettavo tantissimo....e invece...boh.
La teoria che dà il titolo al libro e che compare qua è là nel romanzo non ho ben capito che ruolo abbia, i personaggi non mi hanno trasmesso granchè e il finale soprattutto mi è sembrato un po' troppo affrettato: il tutto infatti si risolve quasi con un deus ex machina nelle ultimissime pagine.
A parte queste cose secondo me non è da bocciare interamente e probabilmente leggerò altri libri di questa autrice italiana!

VALUTAZIONE


Tutta colpa di New York, Cassandra Rocca    


Trama: Fare un regalo non è sempre facile. Lo sa bene la giovane Clover O’Brian, che in qualità di personal shopper aiuta i suoi clienti nell’ardua impresa di scovare doni speciali. Natale è alle porte, New York è in fermento e Clover, da sempre innamorata dell’atmosfera natalizia, si gode il periodo dell’anno che preferisce.
Cade Harrison è un uomo molto fortunato. È un attore di Hollywood bello, ricco, famoso e amato. Anche il successo, però, ha i suoi lati negativi: appena uscito da una relazione disastrosa con una collega, Cade sente il bisogno di rifugiarsi in un luogo poco frequentato dalle star, lontano da occhi indiscreti e soprattutto dai paparazzi! E allora accetta volentieri di trascorrere le feste a New York, nella casa che gli presta un amico. Ma il caso vuole che la villetta in questione si trovi proprio di fronte a quella dove vive Clover che, fino a quel momento, gli attori hollywoodiani li ha visti solo sul grande schermo.
E così due vite, apparentemente inconciliabili, inciamperanno l’una nell’altra nel periodo più romantico dell’anno. Basterà la magia del Natale a far scoccare la scintilla?

Ribadisco: questo non è decisamente il mio genere. Con questo non voglio dire che il libro sia brutto o cosa; l'ho letto tutto d'un fiato e la protagonista mi è stata simpatica da subito, ma io non riesco proprio ad appassionarmi a queste storie.
Sappiate che per il quarto obiettivo del Book World Tour avevo scelto un libro della Kinsella (di cui avevo letto solo Ti ricordi di me?, libro che in molte parti mi aveva fatto sbellicare dalle risate), uno di quelli della serie I Love Shopping...ambientato però, almeno in parte, a New York. Giuro, ne ho letto sì e no una ventina di pagine e non sono più riuscita ad andare avanti...avrei voluto entrare nel libro e strozzare Rebecca Bloomwood. Non è da me lasciare un libro così ma se fosse stato mio e non della biblioteca l'avrei lanciato dalla finestra.
Toranado invece al romanzo di Cassandra Rocca...ho già detto che questo non è il mio genere? Unica nota positiva: l'atmosfera super natalizia di New York! Sono stata troppo cattiva?

VALUTAZIONE

Fatemi sapere se anche voi avete letto qualcuno di questi libri e cosa ne pensate!

4 commenti:

  1. Carinissima questa nuova rubrica **
    Anch'io ho adorato Colpa delle stelle e I segreti di Coldtown *w*
    Di Tutta colpa di New York sinceramente ne avevo sentito parlare bene, ma a me non ispira xD
    Il mio sbaglio preferito avrei voluto leggerlo ma con tutte queste recensioni negative che sto leggendo mi è passata la voglia..sembra proprio un genere di libro che potrei odiare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutta colpa di New York in sè non è proprio da buttare...l'ambientazione natalizia è molto carina e le battute tra i due sono abbastanza simpatiche, una possibilità gliela darei! Alla fine il problema per me è stato che non mi piace il genere: raramente mi piacciono romanzi di questo tipo! Mi hai ricordato molto quei film romantici che danno nel periodo di Natale il pomeriggio in tv!

      Elimina
  2. Molto carina questa idea! ^^
    Anch'io mi sono lasciata coinvolgere dalle emozioni con Colpa delle Stelle e non mi aspettavo che fossero di quel tipo. >.<
    Tra le prossime letture ho in lista I segreti di Coldtown, sperando che sia la volta buona ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colpa delle stelle è un libro particolare, in senso positivo...non saprei bene come altro descriverlo in una sola parola. I segreti di Coldtown è uno di quei libri che personalmente mi fa piacere leggere anche più di una volta, poi mi farai sapere cosa ne pensi!

      Elimina

Lascia un commento e mi farai felice. :) Non si accettano insulti, offese varie e spam.