15 gennaio 2016

Bellezza Crudele, Rosamund Hodge | Recensione


Io che saluto la regolare programmazione del blog
Mentre la programmazione del blog si è presa una vacanza io continuo a pubblicare post a casaccio senza un minimo di criterio. 
Stavolta vi parlo di una lettura che ho fatto il Novembre scorso e da cui, ve lo anticipo subito, mi aspettavo decisamente di più!

Bellezza Crudele, Rosamund Hodge
Titolo originale: Cruel Beauty
Data prima pubblicazione: 2014

Trama: Costretta a fidanzarsi con il malvagio governatore del suo Regno, la giovane e determinata Nyx sa che il suo destino è sposarlo, ma per coronare il suo sogno più segreto: ucciderlo e liberare finalmente il popolo dal giogo di quella crudele tirannia. Eppure nel giorno del suo diciassettesimo compleanno – quando la ragazza si trasferisce con lui nel castello sulla cima più alta di tutto il Paese – capisce che nulla è come se l’era aspettato, soprattutto il nuovo marito, incredibilmente affascinante e seducente. Nyx sa che deve salvare la sua gente a tutti i costi, eppure resistere al suo nemico giurato sta diventando sempre più difficile perché lui è ben deciso a conquistare il cuore della sua sposa.


Più che parlare di retelling de La Bella e La Bestia secondo me sarebbe più corretto dire che Bellezza Crudele prende spunto dalla favola classica per arrivare però a risultati che se ne discostano abbastanza. Si dà il caso che La Bella e La Bestia sia una delle mie storie preferite e adoro il film della Disney, perciò ero molto curiosa di leggere questo libro.

Ci tengo ad andare però con ordine e a non fare un minestrone: lo preciso perchè vedrete che il tema del minestrone sarà presente in tutta la recensione...e  non perchè io abbia fame, non mi piace neanche il minestrone.
La protagonista è Nyx e vive con il padre, la sorella e la zia (sorella della defunta madre) in una strana terra isolata magicamente dal resto del mondo. A governare sul territorio è il Signore Gentile, creatura malvagia a cui poveri malcapitati si rivolgono per ottenere favori (in cambio di qualcosa ovviamente) e che comanda anche sui demoni, i quali ogni tanto si divertono a far impazzire altri poveri malcapitati.
Anche il padre di Nyx in passato fece una richiesta al Signore Gentile aka Ignifex ed ora Nyx è costretta a sposarlo per onorare quel patto. Ma il padre -che continuerò a chiamare IL PADRE perchè non mi ricordo il suo nome- è in realtà a capo di un gruppo che mira a distruggere il Signore Gentile e liberare la loro terra dal suo controllo: Nyx è stata quindi istruita a questo scopo e la sua missione è quella di distruggere il nemico a qualunque costo...possibilmente prima di venire uccisa, dato che le precedenti mogli di Ignifex non sono durate molto.

«Tutti coloro che fanno un patto con me sono convinti di essere nel giusto. Perfino quelli che vengono da me con gli occhi tristi e pieni di colpa: si dichiarano peccatori davanti agli dèi, ma nel cuore credono che il loro desiderio sia speciale al punto da giustificare qualsiasi misfatto, e di essere eroi per il semplice fatto che perderanno la loro innocenza e pagheranno con la loro anima».

Fin dall'inizio l'autrice riempie la storia con riferimenti alla mitologia greca: una scelta che ho trovato decisamente originale ma che non è stata sfruttata al meglio in quanto ha generato più confusione che altro; a volte i personaggi citano le divinità classiche quasi senza una motivazione e questo non depone a favore del flusso narrativo.
Confesso che ho fatto veramente fatica a raccappezzarmi nei capitoli finali. E come si è arrivati a quel finale per me è ancora un mistero.

Dei personaggi si salva invece solo Ignifex di cui mi sono innamorata dalla prima apparizione, in barba alla sua pessima reputazione. Non so perchè, io Ignifex me lo immagino un po' come Howl del film di Miyazaki...

Non fatemi parlare della famiglia di Nyx perchè li avrei strozzati dal principio alla fine...soprattutto la sorella. Ma la stessa protagonista non si risparmia in comportamenti decisamente fastidiosi.

Un aspetto che ho apprezzato molto è stata la dualità che si viene a creare tra i personaggi di Ignifex e Shade: l'uno viene presentato come un mostro che si diverte a tenere prigioniera Nyx, mentre l'altro è un gentiluomo che viene in soccorso di Nyx, vittima egli stesso della malvagità di Ignifex. Fin dall'inizio mi sono chiesta se fosse davvero così e mi sono divertita a leggere nei comportamenti dell'uno o dell'altro.
La parte delle stanze che cambiano, come se la casa fosse una creatura senziente, mi ha affascinato tantissimo ma anche qui, se proprio vogliamo essere precisi, ho trovato un po' di confusione.

La lettura di Bellezza Crudele è stata comunque decisamente piacevole: ci sono molti elementi interessanti e un'atmosfera affascinante...qualità che purtroppo si perdono in alcuni punti, soprattutto da metà libro in poi, troppo confusi. Mi ha dato l'impressione che l'autrice abbia voluto osare troppo, perdendosi lei stessa nel tentativo di mescolare spunti diversi.

VALUTAZIONE 
(3 papaveri e ½)

5 commenti:

  1. Non l'ho ancora letto, ma già mi sento un pochino delusa :/ speriamo almeno che mi coinvolga e non mi faccia incacchiare tutto il tempo XD

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    Ho letto questo libro poco dopo la sua uscita in lingua originale, ma aveva deluso anche me :( è anche vero che avevo aspettative altine, ma le cose che non mi hanno soddisfatto sono state veramente parecchie. Penso che l'unica cose che mi fosse veramente piaciuta era il personaggio di Ignifex. Detto questo penso che darò una seconda possibilità all'autrice e, prima o poi, leggerò anche il secondo libro, con la speranza che le cose migliorino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Awww Ignifex *_* Anche io sicuramente leggerò il secondo; c'è da dire che mi pare questo fosse il primo libro dell'autrice quindi possiamo perdonarla ^_^

      Elimina
  3. Ho evitato di leggere recensioni quando è stato pubblicato il libro perché sono così e non ne avevo voglia, pur avendo un vago interesse. Ho trovato la tua e mi è venuta molta curiosità di saperne di più e... Che peccato! Non mi attira molto che sia poco chiaro e confuso. Quindi per ora non lo inserirò tra le letture da fare.

    RispondiElimina

Lascia un commento e mi farai felice. :) Non si accettano insulti, offese varie e spam.