30 aprile 2018

Things I Like | I preferiti di Aprile 2018

Buongiorno lettori! Come state? Io mi sto riprendendo dall'allergia che quest'anno mi ha mezzo letteralmente k.o., auguratemi buona fortuna per quando proverò a rimettere il naso fuori!



SERIE TV


THE ALIENIST


The Alienist mi ha incuriosito da subito ma non ero molto convinta di iniziarlo perché con le serie in costume io vado per estremi: o mi piacciono tantissimo (vedi Penny Dreadful) oppure mi annoiano.
In questo caso mi è piaciuta. Ho divorato i suoi dieci episodi in pochissimo tempo, mi ha incuriosito sia la storyline principale che quella dei vari personaggi e in generale l'ho trovata una serie curata anche visivamente. Il fatto di non avere tante scene d'azione e di concentrarsi più sullo studio psicologico dell'assassino, e quindi con abbondanza di dialoghi tra i personaggi e di elucubrazioni, non mi ha dato nessun problema. Sarà che è un argomento che trovo interessante.



THE GOOD PLACE
Ve ne ho parlato anche in questo post, The Good Place è una serie carinissima. Ironica e divertente, un episodio (anche qui) tira l'altro!


BIG LITTLE LIES
Ne avevo sentito parlare diffusamente ma non sapevo bene cosa aspettarmi da questa serie. Qui siamo sui sette episodi: un'ora che scorre via come se fosse la metà, tant'è che ho dovuto un attimo frenarmi e guardarli con un po' più di calma. Che dire, molto ben fatto e magistralmente recitato (anche da attrici come Reese Witherspoon e Shailene Woodley per le quali non avrei messo la mano sul fuoco), accompagnato da una colonna sonora che sottolinea con classe le emozioni dei personaggi. Anche qui c'è un mistero (anzi, più di uno), qualcuno è stato ucciso (chi si scoprirà solo nell'ultima puntata), ma la serie si concentra più che altro sulle vite delle tre donne protagoniste, al punto che a volte ci si dimentica anche del mistero con cui la serie è iniziata. Alla fine ci si immedesima talmente tanto nelle vicende di queste donne che scoprire chi è morto e chi è l'assassino passa in secondo piano.
Come si può intuire dal titolo, è una serie che fa delle bugie e dei segreti il suo punto di partenza, ma finisce poi per essere un inno alla forza delle donne. Guardatelo e poi mi direte.



FILM

Devo dire grazie a questa rubrica perché mi permette di non far cadere nel dimenticatoio certi film assurdi che ogni tanto mi capitano e che mi spingono a chiedermi ogni dieci minuti "ma che cavolo sto guardando?".

Promossi
Warm Bodies. Tratto dall'omonimo romanzo (che non ho letto, ma ho inserito in wishlist dopo la visione del film. Trama scontata, niente di rilevante da segnalare, però il film è comunque piacevole e godibile. Se avete un pomeriggio libero in cui non avete voglia di fare niente, questo è il film perfetto. Stupenda la scena di apertura!



Con la sufficienza
Table 19. Mi aspettavo altro da questo film. Pensavo fosse una commedia divertente e invece è di quelle agrodolci, in cui un gruppo di persone in crisi per diversi motivi riescono a ritrovare magicamente se stessi in una sola giornata. Carino comunque e carina l'idea di far incontrare i protagonisti al tavolo del ricevimento di un matrimonio.




Premonitions. Interessante, anche se ho trovato la trama un po' lacunosa.

Assassin's Creed. Peccato, perché il videogioco secondo me fornisce un ottima base di partenza che non si è saputa sfruttare.


Bocciati
La La Land. Lo so, ha vinto non so quanti premi Oscar, è stato acclamato da critica e pubblico, ma a me non è piaciuto. Mi ha annoiato in maniera tremenda dall'inizio alla fine...e io adoro i musical, quindi la cosa è grave. E adoro anche Ryan Gosling, quindi è doppiamente grave! Mi duole dirlo, ma penso che in un musical gli attori dovrebbero sapere quantomeno cantare e ballare, cosa in cui ho trovato carenti entrambi (soprattutto lei, in realtà).


Exposed e Contracted. Aaaah, e qui vi volevo portare parlando di film assurdi (cioè assurdamente brutti). Di Exposed (con Keanu Reeves...Keanu perché???) non so neanche sintetizzarvi la trama o darvi un'indicazione di genere perché è uno di quei film che non sa dove vuole andare; gli sceneggiatori erano talmente indecisi che hanno mischiato un po' di soprannaturale, un po' di poliziesco (con relative gang e cose che non ho neanche capito) e pure il dramma, che ci sta sempre bene. 
Pensavo di aver visto tutto finché non mi sono imbattuta in Contracted, che ho visto appena qualche giorno fa quindi è fresco fresco nella mia memoria (che bello). Ve ne parlerò meglio in un post a parte perché voglio assolutamente condividere con voi l'assurdità di questa pellicola. 
Per la cronaca, se volete recuperare questi due bellissimi film li trovati entrambi su Netflix.

  


LIBRO DEL MESE

trama
   
Charlotte Brontë è sempre Charlotte Brontë. QUI la mia recensione di Villette.


8 commenti:

  1. Big Little Lies è piaciuto tanto anche a me!Warm Bodies è un film super carino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Warm Bodies è uno di quei film con cui passare un pomeriggio tranquillo, sono curiosa di leggere anche il libro!

      Elimina
  2. Sono davvero contenta che L'Alienista ti sia piaciuta! Io ho letto il libro una vita fa, letteralmente, e mi era piaciuto molto, perciò ho messo la serie nella lista di cose da guardare appena è uscita, ma non sono ancora riuscita ad iniziarla! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stavo leggendo da poco le recensioni di Amazon su L'alienista e diciamo che ce ne sono diverse non molto lusinghiere, però mi fido di più del tuo giudizio! ^_^

      Elimina
  3. Ho visto il primo episodio di "The Alienist": ho adorato il personaggio di Dakota Fanning e la serie mi è sembrata fatta a regola d'arte, ma non sono ancora sicura che sia proprio il mio genere...
    "Big Little Lies", viceversa, per me è stata una grande e piacevolissima sorpresa: non vedo l'ora di vedere la seconda stagione! *_*
    Oh, mi spiace che "La La Land" non ti abbia convinto: io l'ho trovato molto carino, anche se non proprio il capolavoro di cui tutti parlano, e le scene di canti e balli mi hanno decisamente convinto... quel finale, poi: non me lo aspettavo, mi ha assolutamente commosso! <3
    "The Good Place" devo assolutamente recuperarlo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti come genere L'alienista è un po' particolare e soprattutto ci sono diverse scene parecchio crude. Però è fatta davvero bene e come hai detto tu il personaggio di Dakota Fanning è fantastico!

      Di La la land in effetti il finale è l'unica parte che mi ha suscitato qualcosa, per il resto purtroppo niente. :(

      Elimina
  4. Mi sa che inizierò The Alienist, mi hai convinto XD
    Peccato per La la land! Io devo ancora vederlo, però boh, non ho idea di cosa aspettarmi!

    RispondiElimina

Lascia un commento e mi farai felice. :) Non si accettano insulti, offese varie e spam.